Come lavare una t-shirt stampata in serigrafia?

Come lavare correttamente le magliette con stampa serigrafica

In questo articolo ti sveliamo i trucchi di Burger Print che rispondono finalmente alla domanda che tutti i nostri clienti si pongono:

Come faccio a lavare correttamente le magliette stampate in serigrafia, affinché la grafica non si rovini nel tempo?

Prima di fornirti le istruzioni complete, è doverosa una premessa: se la stampa serigrafica è stata eseguita a regola d’arte, difficilmente si rovinerà, nonostante numerosi lavaggi! 😉

Tuttavia, per mantenere i colori della stampa luminosi, definiti ed uniformi, è opportuno seguire i seguenti accorgimenti.

Stampa subito con noi!

Istruzioni di lavaggio

Per prima cosa è necessario verificare le istruzioni di lavaggio riportate sull’apposita etichetta, che troverai cucita all’interno del capo.  Di seguito trovi un semplice riepilogo, che ti permetterà di verificare i simboli più ricorrenti ed il relativo significato. 🔎

istruzioni simboli lavaggio vestiti

 

Temperatura 

È fondamentale non esagerare con la temperatura del lavaggio. Solitamente, le etichette riportano una temperatura di lavaggio consigliata compresa tra i 30° e i 40°:  noi suggeriamo di usare la temperatura di 30°come riferimento universale e di non superare mai i 40°. Infatti, aumentando la temperatura si rischia di rovinare non solo la stampa, ma anche il capo stesso, che potrebbe risultare danneggiato da un lavaggio troppo aggressivo.

Lavare il capo a rovescio

Un piccolo trucco per conservare al meglio la stampa è quello di lavare il prodotto girato a rovescio, affinché la stampa non sfreghi contro altri indumenti durante il lavaggio. Jeans e pantaloni, essendo più rigidi ed avendo parti accessorie in metallo (come i bottoni), possono danneggiare o lacerare la stampa.

Non mescolare i colori 

Soprattutto per quanto riguarda i primi lavaggi, consigliamo di non mescolare i bianchi con i colorati: per questo motivo, il primissimo lavaggio dovrebbe essere eseguito con acqua fredda, in modo tale da favorire la dispersione nell’acqua del colore del capo tinto e la fissazione della stampa su di esso.

Candeggio, centrifuga e asciugatrice

Sconsigliamo di eseguire il candeggio dei capi stampati in serigrafia, poiché la stampa potrebbe facilmente danneggiarsi. Inoltre è preferibile non usare né la centrifuga né l’asciugatrice, perché entrambe possono danneggiare non solo la stampa, ma anche usurare il tessuto.

Stiro

Gli inchiostri utilizzati da Burger Print per realizzare le stampe in serigrafia sono a base plastica: per questo motivo, se scaldati eccessivamente, possono sciogliersi e rovinarsi. Ti consigliamo di stirare il capo al contrario ed a bassa temperatura, nonché evitare di passare il ferro da stiro sull’area stampata troppo a lungo. Se possibile, consigliamo di inserire un panno aggiuntivo tra il ferro da stiro ed il capo da stirare, evitando così la comparsa di segni lucidi o striature.

 

Ora che conosci i nostri segreti per lavare al meglio le magliette, polo e felpe personalizzate, non ti resta che testarli e stampare la tua idea su Burger Print 😉

Stampa subito con noi!

Smiley face

Ok

Ok Annulla